Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Fantascienza’ Category

Sebbene io sia una appassionata di Philip Dick, questo libro mi ha lasciato perplessa. Mi e` stato regalato in una edizione curata dalla Fanucci in occasione del 25-esimo della morte di Dick. Il mescolare le visioni apocalittiche con i poteri mentali dei protagonisti, a mio parere offre un prodotto finale meno riuscito della maggior parte dei libri di Dick che ho letto. Pur avendo apprezzato in passato le ambientazioni allucinatorie delle sue storie (ma quanto ho amato “Ubik”!) in questo romanzo c’e’ qualcosa che stona, qualcosa di troppo forzato. Il fisico nucleare pazzo sarebbe gia` stato sufficiente a motivare il disastro nucleare, senza pretendere che avesse provocato le esplosioni con la forza della mente. Per non parlare delle mutazioni genetiche avvenute nel giro di pochi anni, come quelle che hanno dato origine a topi che suonano il flauto e sanno fare i conti matematici. Insomma, devo riconoscere, seppur a malincuore, che “Cronache del dopobomba” non mi e` piaciuto.

Read Full Post »

Ora zero

Abbiamo completato la terza serie di Star Trek Enterprise guardando l’episodio “Ora Zero”. Dopo il mio commento negativo sulla terza serie, devo dire che ho avuto modo di ricredermi: non sono mancati spunti di ottimismo anche nella terza stagione, sebbene alcuni comportamenti spregiudicati del capitano Archer avrei preferito che fossero in qualche modo “corretti” (la sua giustificazione: “non ho altra scelta”, quando preleva la bobina di curvatura dalla nave in difficolta` incontrata nella distesa, per esempio). Ma gli Xindi sono molto migliori di quello che ci si poteva aspettare: perfino gli Insettoidi dimostrano onesta` intellettuale. Nella terza serie si gettano le basi per una collaborazione futura con gli Xindi. Peccato che gli sceneggiatori non ci abbiano permesso di “godere” della vittoria del bene sul male: dopo tutto lo stress che puntata per puntata ci hanno fatto accumulare, avrei di gran lunga preferito che la terza stagione si concludesse con un bel brindisi tra membri della flotta astrale e Xindi. Invece, ci hanno proiettato nella quarta serie, senza darci neanche il tempo di tirare il fiato. E, a giudicare dai presupposti, temo che anche la quarta stagione, come la terza,  sia molto lontana dalle missioni di pura esplorazione dello spazio che avevano dato vita alle prime due stagioni.

Read Full Post »

Quante cose sono cambiate dopo l’11 settembre. Anche lo spirito di Star Trek Enterprise! Ho guardato 4 episodi della terza serie. Il filo conduttore mi sembra l’angoscia. Il capitano si e` indurito, e` pronto perfino a torturare i suoi nemici per ottenere informazioni che ritiene vitali. Le situazioni sono drammatiche, gli alieni della distesa sono quasi sempre ostili. A bordo ci sono i militari, il cui intervento e` spesso richiesto: si spara e se necessario si uccide, senza tanti rimorsi.

Il clima americano da postumi dell’11 settembre mi sembra, purtroppo, molto evidente nella scelta delle sceneggiature. La visione ottimistica da esplorazione spaziale, che tanto mi era piaciuta nelle due stagioni precedenti, ormai e` solo un lontano ricordo

Read Full Post »

Vox Sola

E` il titolo della puntata di Star Trek Enterprise che abbiamo guardato ieri sera. Sebbene non sia stata una delle mie preferite, ha raccolto in se` tutti gli elementi di questa serie che tanto mi piacciono. Intanto, l’alieno gelatinoso “alla Alien” e` stato rappresentato sempre in maniera da non fare paura (niente colpi di scena, niente salti sulla sedia). Nessuno viene ucciso, neanche l’alieno, anzi, gli si da` un passaggio per tornare al suo pianeta di origine. Ecco, mi piace questo ottimismo di fondo, per cui ci si avvicina alle specie sconosciute assumendo che siano amiche e cercando sempre di superare le proprie diffidenze verso chi ha un aspetto diverso da quello umano. Lo scopo fondamentale della missione Enterprise e` l’esplorazione e l’accrescimento della conoscenza. Che bel messaggio!

Mia figlia ha imparato la canzone iniziale, per cui l’appuntamento serale comincia con noi due che cantiamo a squarciagola:

It’s been a long road, getting from there to here…

Read Full Post »

Enterprise

Per fronteggiare le noiose serate autunnali, abbiamo comprato i DVD della prima stagione di Star Trek Enterprise. Ogni episodio ha la durata adatta per un rilassante dopocena e soddisfa la voglia di fantascienza di tutta la famiglia. Io sono una fan di Scott Bakula dai tempi di Quantun Leap. Mi piace l’atteggiamento positivo ed ottimista del capitano Jonathan Archer, e la fredda compostezza della vulcaniana T’Pol.

Ma la cosa che indubbiamente preferisco di questa serie e` la sigla. Si, certo, retorica, americana (e` stata criticata per aver del tutto ignorato l’esplorazione spaziale sovietica) ma soprattutto molto poetica.

Read Full Post »